Il Palazzo Vecchio di Firenze

Forum Dedicato alla Repubblica Fiorentina dei Regni Rinascimentali.
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Abrograzione e pubblicazione decreto consigliare sul conto municipale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Elissea

avatar

Numero di messaggi : 83
Residenza in RR : Livorno
Data d'iscrizione : 19.01.10

MessaggioTitolo: Abrograzione e pubblicazione decreto consigliare sul conto municipale    31.12.10 2:36

In data odierna di pubblica comunica l'abrogazione del Del Conto municipale e Mercante repubblicano e si pubblica il nuovo Decreto sul Conto Municipale.


Citazione :
Palazzo Vecchio,
31 dicembre 1458


Il consiglio della Repubblica di Firenze, a seguito di una votazione che ha visto 11 voti favorevoli comunica l'abrogazione del Del Conto municipale e Mercante repubblicano di seguito riportato.

Citazione :
DECRETO CONSIGLIARE

Del Conto municipale e Mercante repubblicano



I.
Conto Unico municipale.

Ogni muncipio della repubblica,
con casse superiori ai 4000 ducati dovrà versare il restante nel conto unico municipale.
Sotto tale cifra, sarà a descrizione del muncipio l'adesione a tale conto.

II.
Scopi
- Questo conto ha il duplice scopo di fornire liquidità investibile per la Repubblica, e rendere più sicuri i muncipi, che potranno evitare quindi di tenere bloccati per mesi ducati nei salvacassa.
- Questi ducati verranno amministrati dalla Repubblica, che potrà usarli per commerciare, commerci sia esterni che interni, per se stessa o per effettuare commerci collettivi.
- Potranno quindi essere usati per permettere a quei municipi che non possono commerciare a causa della bassa liquidità presente nelle casse. Verrà quindi effettuato un prestito a questi muncipi affinchè possano pagare le normali operazioni giornaliere.
- Per prestiti a municipi che rischiano di andare in rosso.


III.
Modalità
La cifra versata verrà accuratamente segnata dal Ministro del Commercio che aggiornerà in camera sindaci ogni 15 giorni o al cambiamento della situazione contabile e renderà pubblico ogni movimento affettuato con questi denari anche tramite screen.
Potranno essere prelevati i ducati versati con un preavviso di 5 giorni, e la cifra non potrà superare il 50% dell'importo versato a prelievo.
Tale richiesta dovrà essere fatta al TM, indicandone le motivazioni.


IV.
Il mercante repubblicano.

Il mercante che si muoverà con merci e ducati provenienti da tutti i municipi.
Il costo del viaggio verà diviso tra i municipi che avranno aderito a tale iniziativa.

V.
Remunerazione.
Il mercante verrà pagato 20 ducati a giorno di viaggio, che dovrà attestare tramite screen.Verrà richiesta inoltre documentazione di ogni movimento commerciale, tramite screen degli avvenimenti.

VI.
Bando.

Affinchè si possa scegliere il mercante repubblicano, verrà fatto un bando su ogni città della repubblica.
I cittadini interessati dovranno rispondere tramite missiva privata al TM o allo Sceriffo, durante la durata del bando.
In caso di morte del mercante (per mano di un esercito regolare straniero di un paese legato a noi da un tratttato di cooperazione/pace) e in caso fosse in possesso di regolare lasciapassare valido, lo Stato il cui Esercito abbia commesso tale errore deve rimborsare il mercante con X ducati (o X beni) per gli X giorni di indisponibilità più gli Y punti caratteristica perduti .


Si comunica inoltre che a seguito di votazione regolare, con 11 voti favoreli viene pubblicato il nuovo Decreto sul Conto Municipale, di seguito riportato.


Citazione :
DECRETO CONSIGLIARE

Del Conto Municipale


Ogni municipio ha la possibilita' di aprire uno ed un solo conto corrente bancario, intestato al municipio stesso.
Il valore minimo del primo deposito deve essere non inferiore ai 1000 ducati.
Il periodo minimo di deposito e' 25 giorni, durante il quale la somma versata non puo' essere prelevata. Se per esigenze particolari servisse prelevare la somma depositata prima del termine di scadenza, si perderanno gli interessi relativi e si paghera' una mora pari al 10% dell'ammontare del prelievo.
Terminato il periodo minimo di deposito, il conto puo' essere estinto, e successivamente riaperto.
Al 26° giorno di deposito la cifra depositata beneficia del 10% di interessi.
Se il conto viene lasciato aperto nel tempo gli interessi aumentano seguendo la scaletta seguente:
al 51° giorno gli interessi saranno del 15%;
al 101° giorno gli interessi saranno del 20%;
al 151° giorno gli interessi saranno del 30%;
La Banca della Repubblica puo' rifiutare il prelievo da un conto, motivandone la ragione.

Ogni municipio ha la possibilita' di richiedere un prestito alla Repubblica, che puo' concederlo a seconda delle proprie disponibilita' finanziarie.
La cifra minima di prestito e' di 500 ducati, con un interesse da pagare da parte del Municipio del 10% .



Per il consiglio


Bianca Elissea Della Gherardesca Merisi
Portavoce della Repubblica di Firenze



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Abrograzione e pubblicazione decreto consigliare sul conto municipale
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Decreto Salvaladri
» Chiusura conto corrente
» Sondaggio che mi serve per rendermi conto
» Vorresti tutti i redditi pubblicati sui giornali locali?
» L'Idea Libertaria dell'Anarchia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il Palazzo Vecchio di Firenze :: Comunicazioni e Decreti della XVI Legislatura-
Andare verso: