Il Palazzo Vecchio di Firenze

Forum Dedicato alla Repubblica Fiorentina dei Regni Rinascimentali.
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 ORGANIZZAZIONE LAVORI COMMISSIONE D'ONORE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
stigliz
Generale della Repubblica


Numero di messaggi : 2134
Età : 32
Residenza in RR : Piombino
Data d'iscrizione : 14.02.09

MessaggioTitolo: ORGANIZZAZIONE LAVORI COMMISSIONE D'ONORE   13.01.11 0:21

Citazione :

MEMBRI COMMISSIONE D'ONORE

Capitano: Stigliz
Primo Maresciallo: Tasv75
Sergente:Domiziano
Giudice: j18
Maresciallo:Pipist87
Generale:Antonidas


Citazione :

ß 6. La Commissione d'Onore e Disciplina

6.1 - Generalità
La Commissione è l'organo di giustizia interno all'Esercito della Repubblica. Essa punisce i militari che commettano mancanze disciplinari e assegna premi ai soldati meritevoli, secondo quanto indicato nel Titolo VI. E' composta dal Capitano, dal Sergente, dal Giudice della Repubblica, dal Primo Maresciallo, da un Maresciallo e da un Generale.
Questi ultimi due sono scelti con votazione palese tra gli appartenenti alla propria categoria. Restano in carica per due mesi, ma la loro nomina si intende rinnovata se allo scadere del mandato non vi sono altre candidature.

6.2 - Competenza disciplinare della Commissione
Sono sottoposti alla valutazione discilplinare della Commissione i militari che:
- Contravvengano alla Carta dell'Esercito.
- Si rendano colpevoli di lievi violazioni agli ordini dei propri superiori. Le violazioni gravi sono comprese nel titolo V.
- Mettano a rischio il successo di una missione, la sicurezza della Repubblica o delle sue truppe.
- Si rendano colpevoli di comportamenti che compromettano il buon nome dell'Esercito.
- Usino modi inurbani o men che irreprensibili nel rivolgersi a un superiore o ad un altro militare.

Per le condotte ricomprese nel titolo V ("Doveri dei militari") è il Capitano a denunciare al Pubblico Ministero il militare colpevole, affinchè venga istaurato un processo penale.

6.3- Compiti disciplinari del Capitano
Il Capitano concede o nega l'autorizzazione a procedere di fronte alla Corte Marziale, valutando i presupposti del paragrafo 5.2. Può autonomamente proporre un militare per un processo di Corte Marziale. Solleva dall'incarico l'ufficiale inquisitore.

6.4 - Ufficiale Inquisitore
L'Ufficiale inquisitore è il responsabile dell'applicazione della disciplina militare. Raccoglie le denunce dei Marescialli o propone egli stesso al Capitano un militare per l'apertura di un processo di Corte Marziale, svolge le funzioni dell'accusa nel processo procurando prove a carico e proponendo una pena. Viene scelto con bando interno fra i Generali e Marescialli dell'esercito con votazione palese fra i membri dello Stato Maggiore. Resta in carica fino a revoca dell'incarico o a dimissioni.

6.5 - Sentenza e punizione.
La Commissione decide la punizione ed emette la sentenza all'unanimità, resa nota tramite la figura del giudice. Questa può consistere in provvedimenti quali il pubblico obbrobrio, i lavori forzati, la temporanea riduzione, negazione dello stipendio o annullamento completo o parziale del conto in banca il ritiro di decorazioni, la degradazione, l'espulsione dall'Esercito et similia. Se il soldato colpevole si rifiuta di eseguire la sentenza deve essere processato per oltraggio alla corte in seguito alla denuncia del Capitano. Il Signore della Repubblica ha facoltà di graziare il colpevole, fornendo giustificazione dell'atto.
Nel caso un rappresentante del consiglio presente in commissione è parte in causa (sia esso il Capitano, il Giudice, il Sergente) dovrà astenersi dal giudizio, così come il Primo Maresciallo.
Nel caso un membro eletto per nomina è parte in causa(Generali, Marescialli) verrà sostituito solo per quello specifico procedimento, tramite bando.

6.6 Duelli
La Commissione D'onore e Disciplina inoltre valuterà le richieste di duello fra 2 Soldati.
La richiesta di Duello può essere presentata se c'è una lesione d'onore da parte di uno dei due Soldati.
I Duelli in lizza per divertimento sono accettati solamente se essi avvengono i tempo di pace e senza armi.


Citazione :

4 - Doveri

4.1 - Contegno
Il militare di ogni ordine e grado è tenuto al rispetto del presente Codice, della gerarchia militare e degli ordini ricevuti. Il Militare è inoltre tenuto a usare modi cortesi e rispettosi verso i superiori e gli altri militari.

4.2 - Ubbidienza agli ordini
Il militare deve obbedire ad ogni ordine proveniente da un suo superiore. In caso di ordini discordanti, egli obbedirà al più alto in grado. Se riceve un ordine contrastante con la legge o il Codice, dovrà ubbidire nel caso che l'ordine sia confermato dal Primo Maresciallo o dal Capitano, che se ne assumeranno la responsabilità; in caso contrario, è tenuto a rifiutarsi.

4.3 - Mobilitazione
Il militare è tenuto alla mobilitazione immediata su richiesta del Maresciallo, del Primo Maresciallo o del Capitano. Fino alla mobilitazione, il militare è libero di svolgere le sue normali occupazioni civili.

4.4 - Violazioni ai doveri militari
Il militare che violi la Carta o i suoi doveri sarà sottoposto a processo di Corte Marziale, secondo quanto previsto dal Titolo I, ß 5. Sarà invece sottoposto a processo penale, con l'accusa di Alto Tradimento, il militare che:
1. Giuri fedeltà ad organizzazioni e Ordini militari che non hanno come capo supremo il Principe ed il Consiglio della Repubblica Fiorentina, o da essi non riconosciuti. Tale articolo non è riferito alle libere associazioni, alle compagnie commerciali o corporative, ai partiti e alle fazioni politiche;
2. Prenda parte di sua iniziativa a guerre o conflitti in cui la Repubblica Fiorentina non Ë coinvolta o si Ë dichiarata neutrale.
3. Violi in maniera intenzionale e grave gli ordini dei superiori;
4. Divulghi o comunichi ad altri, senza autorizzazione, dati su istituzioni statali o altre informazioni sensibili di cui sia venuto a conoscenza.

4.5 - Ferma obbligatoria
Il militare neo arruolato contrae una ferma obbligatoria di giorni 90. Il militare che riceva premi, incentivi o altro genere di benefici contrae, se non diversamente indicato, una ulteriore ferma di giorni 30. Il militare che venga meno a questo suo obbligo, sarà processato per tradimento secondo l'art 2 del Codice Penale.

Citazione :

TITOLO VI - ONORIFICENZE

ß 9 - Assegnazione delle Onoreficenze
La Commissione d'Onore e Disciplina, composta come indicato nel precedente paragrafo 5.1, è competente ad assegnare le onoreficenze ai militari.
Esse vengono attribuite con voto unanime della Commissione d'Onore e Disciplina, su proposta del Capitano o di almeno due tra Generali e Marescialli. Il Capitano puÚ inoltre autonomamente proporre al Signore della Repubblica un militare per l'assegnazione di un'onoreficenza, fermi restando i requisiti.

ß 10 - Onorificenze e requisiti per l'attribuzione

10.1 Medaglie al Valore (Bronzo, Argento, Oro).
Attribuibili al militare distintosi per particolare valore nell'assolvimento di una specifica missione di combattimento. La Medaglia d'Oro viene assegnata in caso di morte o ferimento grave del militare.

10.2 Medaglie al Merito (Bronzo, Argento, Oro).
Attribuibili al militare distintosi per notevole intelligenza, pronta ubbidienza nonchè particolare spirito di collaborazione e di sacrificio nell'assolvimento dei propri doveri, o comunque per meriti particolari non connessi con azioni di combattimento.

10.3 Medaglia di lungo servizio.
Attribuibile al militare che per oltre un anno abbia prestato servizio nell'Esercito della Repubblica Fiorentina con continua presenza, fattivo spirito di collaborazione, impegno indefesso e irreprensibile condotta. L'attribuzione di questa medaglia da diritto al titolo di "Veterano", che il militare può aggiungere al grado ricoperto (es: Maggiore veterano). Salvo casi eccezionali o causa di forza maggiore, nel comando di drappelli o reggimenti e nell'affidamento della responsabilità di specifici compiti i veterani dovranno essere preferiti ai parigrado.

10.4 Medaglie di campagna.
Vengono create, in seguito alla decisione della Commission d'onore, per ogni campagna militare a cui abbia partecipato l'Esercito della Repubblica. Possono venir create anche per una particolare missione. Sono assegnate a tutti i militari che vi abbiano preso parte.




Ultima modifica di stigliz il 15.01.11 11:19, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
stigliz
Generale della Repubblica


Numero di messaggi : 2134
Età : 32
Residenza in RR : Piombino
Data d'iscrizione : 14.02.09

MessaggioTitolo: Re: ORGANIZZAZIONE LAVORI COMMISSIONE D'ONORE   15.01.11 11:25

TO DO LIST:

- Medaglia Eragon
- Processo Afree
- Processo Domiziano

Se ci sono altri procedimenti aggiungete sotto che edito Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
ORGANIZZAZIONE LAVORI COMMISSIONE D'ONORE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Questo è un grande
» GESU' CRISTO PERSONAGGIO STORICO O MITO?
» gentiluomini di sua santita'
» Ragazze che lavoro fate?
» Il post transfer

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il Palazzo Vecchio di Firenze :: Salone di benvenuto :: Il giardino di Palazzo Vecchio-
Andare verso: