Il Palazzo Vecchio di Firenze

Forum Dedicato alla Repubblica Fiorentina dei Regni Rinascimentali.
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 [ARMATE] Trattati tra Firenze e le Armate Militari

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
mauramma
Generale della Repubblica
avatar

Numero di messaggi : 2032
Età : 38
Residenza in RR : Pistoia
Data d'iscrizione : 25.09.10

MessaggioTitolo: [ARMATE] Trattati tra Firenze e le Armate Militari   22.11.13 10:05

[rp]_______Trattato di collaborazione fra la Repubblica di Firenze e l'Armata Corleone______

Art.1 Questo trattato ha lo scopo di riconoscere ufficialmente l'Armata Corleone come gruppo militare autorizzato al reclutamento e alle attività militari sul suolo fiorentino.

Per attività militari si intende:

- Possibilità aiuto alle FFAA ove sia richiesto dalla Repubblica
- Possibilità di collaborazione commerciale con la Repubblica ove richiesto
- Possibilità di scorta ad esponenti delle istituzioni ove richiesto
- Possibilità di stipulare accordi con i Municipi sia militari che economici


Art. 1.0 I Membri dell'Armata Corleone giurano Fedeltà al Signore di Firenze.

Art. 1.0.1 I Membri dell'Armata Corleone, dichiarano di rispettare e sottostare alle leggi Fiorentine.


Art. 1.1 La Repubblica si impegna a pagare eventuali missioni dell'Armata per conto della Repubblica servendo ai suoi uomini il rancio giornaliero.
In caso di missioni che hanno una durata superiore alle due settimane, gli uomini dell'Armata Corleone dovranno essere pagati con una paga giornaliera fissata dal Consiglio in accordo con l'Armata.

Art. 1.2 In caso di azione militare ove sarà richiesto il servizio dell'Armata Corleone, il Generale dell'Armata o chi per esso, prenderà parte alla coordinazione ed alla gestione della missione.



Art.2 L'Armata Corleone ha l'obbligo di fornire al Capitano delle Forze Armate l'elenco dei suoi appartenenti e di comunicare ogni variazione a tale elenco.


Art.3 L'Armata Corleone non potrà alzare un'orifiamma senza seguire il normale iter richiesto dalle leggi repubblicane.
In caso di richiesta, sarà cura del Consiglio in accordo con l'Armata stabilirne i criteri.


Art.4 L'Armata Corleone ha l'obbligo di coordinarsi col Capitano delle FFAA e segnalare ogni loro movimento in caso di partenza in gruppo.


Art.5 L'Armata Corleone deve comunicare ogni accordo diplomatico stretto con stati esteri inoltre non potrà avere rapporti di collaborazione e alleanza con stati dichiarati nemici di Firenze.


Art.6 Il trattato potrà essere modificato in qualunque momento con un accordo fra le parti.


Letto, approvato e sottoscritto
Firenze, 21 Settembre 1461,


Riccardo d'Altavilla di Salerno
Signore di Firenze




Lord Enrico Corleone,
Visconte di Itri,
Generale dell'Armata
Corleone.


[/rp]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sirlancilotto

avatar

Numero di messaggi : 168
Età : 30
Residenza in RR : Montevarchi
Data d'iscrizione : 17.04.14

MessaggioTitolo: Trattato di collaborazione fra la Repubblica Fiorentina e l'Armata Confederata   16.05.14 17:10

[rp]Trattato di collaborazione fra la Repubblica Fiorentina e l'Armata Confederata

Art.1 Questo trattato ha lo scopo di riconoscere ufficialmente l'Armata Confederata come gruppo militare autorizzato al reclutamento e alle attività militari sul suolo fiorentino.

Per attività militari si intende:

- Possibilità aiuto alle FFAA ove sia richiesto dalla Repubblica
- Possibilità di collaborazione commerciale con la Repubblica ove richiesto
- Possibilità di scorta ad esponenti delle istituzioni ove richiesto
- Possibilità di soccorso medico e sociale ai cittadini fiorentini

Art. 1.0 I Membri dell'Armata Confederata giurano Fedeltà al Signore di Firenze.

Art. 1.0.1 I Membri dell'Armata Confederata dichiarano di rispettare e sottostare alle leggi Fiorentine.

Art. 1.1 La Repubblica si impegna a pagare eventuali missioni dell'Armata per conto della Repubblica servendo ai suoi uomini il rancio giornaliero.
In caso di missioni che hanno una durata superiore alle due settimane, gli uomini dell'Armata Confederata dovranno essere pagati con una paga giornaliera fissata dal Consiglio in accordo con l'Armata.

Art.2 L'Armata Confederata ha l'obbligo di fornire al Capitano delle Forze Armate l'elenco dei suoi appartenenti e di comunicare ogni variazione a tale elenco.


Art.3 L'Armata Confederata non potrà alzare un'orifiamma senza seguire il normale iter richiesto dalle leggi repubblicane.
In caso di richiesta, sarà cura del Consiglio in accordo con l'Armata stabilirne i criteri.


Art.4 L'Armata Confederata ha l'obbligo di coordinarsi col Capitano delle Forze Armate e segnalare ogni loro movimento in caso di partenza in gruppo.


Art.5 L'Armata Confederata deve comunicare ogni accordo diplomatico stretto con stati esteri, inoltre non potrà avere rapporti di collaborazione e alleanza con stati dichiarati nemici di Firenze e dell'Impero


Art.6 Il trattato potrà essere modificato in qualunque momento con un accordo fra le parti.



Caudillo dell'Armata confederata


[/rp]
[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
[ARMATE] Trattati tra Firenze e le Armate Militari
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» [GENOVA]Trattati tra Firenze e la Repubblica di Genova
» [VENEZIA]Trattati tra Firenze e la Serenissima Repubblica di Venezia
» [PENISOLA IBERICA] ]Trattati tra Firenze e gli Stati dela Penisola Iberica
» TRATTATO RIGUARDO LO STATUTO DEGLI AMBASCIATORI TRA FIRENZE E OLANDA
» FIRENZE - CENTRO DEMETRA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il Palazzo Vecchio di Firenze :: Bacheca della Repubblica Fiorentina :: Sala dei trattati-
Andare verso: