Il Palazzo Vecchio di Firenze

Forum Dedicato alla Repubblica Fiorentina dei Regni Rinascimentali.
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 [FRANCA CONTEA]Trattati tra Firenze e la Franca Contea

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
sirlancilotto

avatar

Numero di messaggi : 168
Età : 30
Residenza in RR : Montevarchi
Data d'iscrizione : 17.04.14

MessaggioTitolo: [FRANCA CONTEA]Trattati tra Firenze e la Franca Contea   19.05.14 17:17

Citazione :

TRATTATO RIGUARDANTE LO STATUTO DEGLI AMBASCIATORI DELLA REPUBBLICA DI FIRENZE E la FRANCA CONTEA


Articolo primo

L'ambasciata della Repubblica di Firenze è considerata territorio sovrano della Repubblica di Firenze.
L'ambasciata della la Franca Contea è considerata territorio sovrano del Ducato della Lorena.


Articolo secondo

2.1
L'ambasciatore della Repubblica di Firenze dispone dell'immunità diplomatica su tutto il territorio definito appartenente alla Franca Contea .

L'ambasciatore della la Franca Contea dispone dell'immunità diplomatica su tutto il territorio definito appartenente alla Repubblica di Firenze.

2.2
In caso di accertamento di un grave errore dell'ambasciatore della Repubblica di Firenze nella la Franca Contea, il Consiglio della Repubblica di Firenze può decidere di togliere la suddetta immunità, in modo che il colpevole possa essere incriminato e condannato secondo le leggi della Franca Contea.

In caso di accertamento di un grave errore dell'ambasciatore della Franca Contea nella Repubblica Fiorentina, il Consiglio della Franca Contea  può decidere di togliere la suddetta immunità, in modo che il colpevole possa essere incriminato e condannato secondo le leggi della Repubblica di Firenze, sulle terre fiorentine.

2.3
Nel caso in cui l'ambasciatore della Franca Contea a Firenze commetta un reato grave, la Repubblica di Firenze si riserva il diritto di condurlo alla frontiera, non riconoscendolo più come ambasciatore della Franca Contea presso la Repubblica.
Questa partenza avrà valore di esilio e la persona così espulsa non potrà più assumere qualunque funzione ufficiale sul territorio, né entrare senza aver preventivamente ricevuto l'autorizzazione delle autorità della Repubblica.

Nel caso in cui l'ambasciatore della Repubblica di Firenze nella  Franca Contea  commetta un reato grave, la  Franca Contea si riserva il diritto di condurlo alla frontiera, non riconoscendolo di fatto come ambasciatore di Firenze per la Franca Contea.
Questa partenza avrà valore di esilio e la persona così espulsa non potrà più assumere qualunque funzione ufficiale sul territorio, né entrare senza aver preventivamente ricevuto l'autorizzazione delle autorità locali.


Articolo terzo

In caso di necessità imminente, la Repubblica di Firenze può esigere la partenza dell'ambasciata della Franca Contea  . L'ambasciatore dispone quindi di una settimana di tempo per lasciare il territorio della Repubblica di Firenze.

In caso di necessità imminente, il Duca/la Duchessa della la Franca Contea può esigere la partenza dell'ambasciata della Repubblica di Firenze. L'ambasciatore dispone quindi di una settimana di tempo per lasciare il territorio locale.



Articolo quarto

La Repubblica di Firenze autorizza la libera circolazione su tutto il suo territorio da parte dell'ambasciatore della Franca Contea, nel rispetto delle leggi in vigore.

La Franca Contea autorizza la libera circolazione su tutto il suo territorio da parte dell'ambasciatore della Repubblica di Firenze, nel rispetto delle leggi in vigore.



Articolo quinto

La Repubblica di Firenze si impegna a proteggere ed aiutare l' ambasciatore della
Franca Contea su  tutto il territorio e in ogni situazione, anche se non venga espressamente richiesto.

La Franca Contea si impegna a proteggere ed aiutare l'ambasciatore della Repubblica di Firenze su tutto il territorio e in ogni situazione, anche se non venga espressamente richiesto.



Articolo sesto

Se uno dei due Stati firmatari, desiderasse annullare il presente trattato, dovrà necessariamente farne dichiarazione scritta all'altro. Il trattato sarà allora considerato decaduto una settimana dopo la ricezione della suddetta comunicazione.

Il presente trattato è scritto in due versioni, una italiana e una francese. Le due versioni hanno lo stesso valore ed efficacia.

Elias Juliani Fauville de Talleyrand Cheroy
Chancelier de Franche Comté



Padre Lancillotto Maria Valmarana
Grand Chambellan de la République de Florence.



Nous, Ayume von Krakov, Franc-Comtesse, approuvons ce traité.



Noi Isabella Artemisia Clementi de' Medici
Signora di Firenze, Baronessa di Rio nell'Elba
Approviamo questo trattato


Firmato à Dôle il 14 mai 1462.
Firmato a Firenze il 14 mai 1462.


[/rp]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
[FRANCA CONTEA]Trattati tra Firenze e la Franca Contea
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» [GENOVA]Trattati tra Firenze e la Repubblica di Genova
» [VENEZIA]Trattati tra Firenze e la Serenissima Repubblica di Venezia
» [PENISOLA IBERICA] ]Trattati tra Firenze e gli Stati dela Penisola Iberica
» Trattato di Cooperazione: Repubblica Fiorentina e Contea del Maine
» TRATTATO RIGUARDO LO STATUTO DEGLI AMBASCIATORI TRA FIRENZE E OLANDA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il Palazzo Vecchio di Firenze :: Bacheca della Repubblica Fiorentina :: Sala dei trattati-
Andare verso: